Famiglia tuttofare …in viaggio

Un viaggio nelle eccellenze di Bologna

Cosa fare in 4 giorni a Bologna

Oggi Mariangela ci porta a fare un viaggio nel sapore e nelle eccellenze made in Italy raccontandoci il suo viaggio di 4 giorni a Bologna. Un itinerario fra le bellezze artistiche della città, la visita al FICO Eataly World e al museo della Ducati.

bologna FI.CO Ducati

Siamo stati 4 giorni a Bologna, e se la chiamano “Bologna, la grassa” un motivo ci sarà… e FICO Eataly World è uno di questi.

FICO è un gigantesco supermercato, un parco enorme dove i produttori di eccellenze gastronomiche italiane si incontrano e dove cultori del buon cibo non possono esimersi da visitare. Ma andiamo con ordine.

Il FICO è molto ben collegato, l’abbiamo raggiunto in auto, attraverso la tangenziale di Bologna, ma ho scoperto che c’è un bus navetta, l’ F (…di fico così uno non si può sbagliare), che dalla stazione o dall’aeroporto ti porta direttamente dentro il parco agro-alimentare. Gratuito il parcheggio nelle prime 2 ore e dopo le ore 19.00, gratuito l’ingresso, si paga solo tutto quello che si decide di degustare… e ce n’é per tutti i gusti, dai salumi e formaggi, alla pasta, dalla pizza napoletana D.o.p. alle carni nostrane ma anche estere, dal sushi “the original”, con il maestro chef giapponese che prepara tutto ad arte, ai dolci siciliani in marzapane, vera e propria arte, come artistiche sono alcune installazioni in giro per il parco.

Tutto è eco sostenibile, tutto è differenziato e riciclato, ci sono bici con le quali muoversi all’interno del Eataly World o anche il trenino elettrico che ti permette di spostarti da un punto all’altro dei vari settori.

Fiore all’occhiello è, secondo il mio modestissimo parere, l’attenzione che mettono nella cura degli animali, delle piante, degli ortaggi che tutti possono visitare, soprattutto I bambini. Per loro ci sono aree a tema, numerosi laboratori dedicati, tutti incentrati sul rispetto della natura e dei suoi prodotti, delle materie prime, sul rispetto dei mari, sull’importanza del riciclo ecc ecc.

Abbiamo poi dedicato un giorno alla visita Museo e Fabbrica Ducati, noi abbiamo visitato in una mattinata solo il Museo dove abbiamo ammirato moto, tute, caschi e altri cimeli appartenuti ai motociclisti che hanno fatto la storia del motociclismo, un’altra eccellenza tutta italiana.

Cibo e motori, ma Bologna è tanto, tantissimo, altro, è città universitaria, è movida. Non poteva pertanto mancare nel nostro soggiorno una passeggiata in centro, una visita alle torri, una conversazione in segreto sotto gli archi, sotto i famosi portici. La nostra è stata una breve vacanza, alla scoperta di posti e di sapori che non mancheremo di approfondire e far approfondire ai nostri bambini.

Dove dormire a Bologna

Nel nostro soggiorno a Bologna abbiamo dormito all’ Hotel Marco Polo, un hotel 3 stelle, molto pulito, con tv, condizionatore, frigo, Wi fi perfettamente funzionanti. Parcheggio riservato gratuito. Vicinissimo all’ aeroporto. Al check-in ci hanno fornito in codice per sbloccare porta e chiavi quando si rientrava quindi comodo perché senza vincoli di orario.

Consiglio

All’interno di FICO è possibile utilizzare in cassa l’applicazione Satispay che, nel giorno di venerdì, permette di ricevere un cashback del 20% sullo speso.

Testo e foto di Mariangela

 

Di Bologna ve ne avevamo parlato anche in questo articolo.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: