Famiglia tuttofare in viaggio

Castello di Pralormo: Messer Tulipano

Oggi vi portiamo al Castello di Pralormo in provincia di Torino a scoprire una fortezza medievale trasformata nel corso dei secoli in un’affascinante dimora, immersa in un bellissimo e curatissimo parco dove ogni anno, ormai da 19 anni, si tiene all’inizio della primavera Messer Tulipano, una romantica manifestazione che annuncia la fioritura di 90000 tulipani.

Dal 1999 la famiglia Beraudo di Pralormo, proprietaria del castello, ha dato vita a questo colorato, elegante e affascinante evento che non è solo caratterizzato dalla fioritura di un mare di tulipani, che vengono rinnovati nella varietà e nel progetto colore ogni anno, narcisi e muscari, ma anche da incontri e attività legate al filo conduttore dell’anno. Quest’anno l’argomento collaterale che anima il parco e gli spazi del Castello di Pralormo è “il parco si tinge di rosa”, rosa come elegante fiore, rosa come romantico colore.

Tema rosa che si ritrova nell’esposizione di rose, negli spazi espositivi e negli incontri curati dal Muses, l’Accademia Europea delle essenze di Savigliano, e nelle composizioni originali sparse nel parco del castello.

Il parco è veramente un tripudio di colori, perfettamente curato. Particolare che ci ha molto colpiti è anche l’attenzione rivolta alle esigenze di tutti i visitatori del parco, dagli adulti ai bambini, agli amici pelosetti che possono entrare al guinzaglio e trovare ciotole con acqua e crocchette lungo il percorso.castello di pralormo messer tulipano piemonte

Ma una giornata al Castello di Pralormo non è solo Messer Tulipano, sono infatti tante le attrattive che questo affascinante contesto offre, in primis una visita agli interni del castello, noi abbiamo fatto le due visite guidate possibili e sinceramente ve le consigliamo entrambe.

Si può scegliere fra un itinerario che permette la scoperta degli ambienti principali della vita passata quotidiana del castello, si parte dalle cantine, con botti e damigiane, per passare alla cucina, alle stanze dei domestici, sale da bagno, salotto e camere da letto. Tutte le stanze hanno molti mobili e utensili dell’epoca passata, questo grazie al fatto che il castello appartiene da moltissimi anni alla famiglia Beraudo di Pralormo che è riuscita a conservare accuratamente mobilio e suppellettili. La visita è solo guidata, ricche le spiegazioni della guida, e dura circa 45 minuti. L’altro itinerario prevede invece la salita ad una delle torri del castello, dove al giungere del terzo piano vi è una stupefacente collezione di trenini d’epoca, con 140 vagoni e 10 locomotive, ed un circuito dei treni funzionante che occupa tre sale. Oratore per nostra grande sorpresa lo stesso proprietario del castello, il Conte Filippo di Beraudo di Pralormo, che con grande competenza ha raccontato la storia di questo prezioso tesoro, trasmettendo la sua evidente e percettibile passione e conoscenza sui trenini. Gioco, ricordi, meccanica e storia fusi in un unico racconto. Anche questa visita è solo guidata e dura circa 45/60 minuti.

Nel parco del castello è possibile anche visitare la serra delle orchidee, la cappella, l’Orangerie, che ospita la mostra “il parco si tinge di rosa”, l’azienda agricola e il mercatino di prodotti locali, superlativo lo sciroppo di rosa damascena.

Vi è poi un ricco programma di eventi gratuiti per grandi e piccini, i miei bimbi hanno partecipato ad un carino laboratorio “la moda di un seme” a cura dell’associazione studio ArteNa, che si occupa di promuovere il contatto con la natura tramite svariate attività.

Per i piccoli visitatori è stata inoltre predisposta una zona ludica con trattorini a pedali e disegni da colorare, attività e giochi a cura della libreria La Farfalla di Snipe. Ma anche i grandi possono partecipare ad attività, incontri che si svolgono durante la manifestazione di Messer Tulipano, il programma nei week end è infatti ricco di tanti intrattenimenti.

Il parco del Castello di Pralormo offre anche un’area verde per riposarsi, per fare un picnic e trascorre così una divertente, rilassante giornata in famiglia. Una giornata in cui la bellezza della natura e dei suoi perfetti fiori e la bellezza della storia, del passato e dell’arte si amalgamano perfettamente.

 

  • Informazioni

Messer Tulipano 2018 si svolge tutti i giorni dal 31 Marzo al 1 Maggio, il Castello di Pralormo è visitabile invece per i visitatori singoli dal 31 Marzo 2018 al 1 Maggio tutti i giorni, successivamente dal 6 maggio al 25 Novembre solo di domenica (escluso agosto). Per maggiori e più esaustive info consultate il Sito ufficiale.

All’interno del parco del castello vi sono aree ristoro: ristorante e banchetti che offrono cibo locale.

Vicino all’ingresso del castello c’è un piccolo parcheggio gratuito che però si riempie velocemente, all’inizio della strada che porta al castello c’è un grande prato adibito a parcheggio che costa 2 euro per tutta la giornata.

Pralormo dista circa una trentina di km da Torino.

  • Consigli ed impressioni

La fioritura dei tulipani è appena iniziata, molti tulipani devono ancora sbocciare, sicuramente il prossimo week end Messer Tulipano sarà ancora più colorato.

La visita dell’interno del Castello di Pralormo non è possibile con i passeggini, consigliamo l’utilizzo di un marsupio per i bimbi più piccini.

La visita Il trenino del Conte è sconsigliata sotto i 6 anni, in realtà noi l’abbiamo fatta con il nostro cinquenne e a lui è piaciuta moltissimo, ci sono un paio di rampe di scale da fare a piedi, ma per un bimbo abituato a camminare non sono un problema, l’unica accortezza è un’attenzione a non fare toccare ai bimbi oggetti molto antichi e delicati. I miei bimbi sono abituati a frequentare musei e sanno che si guarda e non si tocca.

Non fatevi scoraggiare dalla pioggia, il parco non perde assolutamente il suo fascino con il cielo nuvoloso e sono tante le attività che si svolgono anche al coperto.

Per una visita completa vi consigliamo di passare almeno 5/6 ore al castello. Noi abbiamo prima visitato il parco e fatto un po’ di fotografie, tenete conto che al mattino appena aperto vi è sicuramente meno gente, poi abbiamo visitato il castello, successivamente mangiato nell’area pic nic, siamo poi saliti sulla torre ed infine abbiamo fatto un giro al mercatino.

In questa visita ci ha colpito molto la cura dei particolari, l’attenzione al visitatore, grande, piccolo o pelosetto, la cordialità del personale e l’estrema affabilità dei proprietari del Castello di Pralormo.

 

Se siete appassionati di parchi e fiori, vi consigliamo di leggere il nostro articolo su un altro bellissimo parco italiano invaso dalla tulipanomania: il Parco Giardino Sigurtà.

Francesca&Family

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: