Famiglia tuttofare in viaggio

New York. Cosa fare e vedere in 7 giorni

Quando pianifico un viaggio per la mia famiglia cerco sempre di trovare il giusto mix per accontentare i gusti di tutti noi viaggiatori, grandi e bambini. New York offre veramente l’opportunità di soddisfare le aspettative di chiunque, grazie alle tante attrattive presenti.
E’ una meta perfetta sia per un viaggio a sé di una settimana, dieci giorni, riuscirete tranquillamente a riempire le vostre giornate, sia come base di partenza o arrivo per un on the road in altri stati vicini.

Noi abbiamo avuto la fortuna di visitarla in durante tre differenti on the road negli Stati Uniti:

  • New York, Washington, Toronto e Cascate del Niagara
  • Tour nel New England e New York
  • New York, Pennsylvania e Virginia.

Le attrazioni disponibili sono veramente tante e un piano di visita prima di partire è veramente necessario per cercare di conoscere più cose possibili e non perdere tempo.

Ho pensato di creare un itinerario di visita di 7 giorni pieni nella Grande Mela, mettendo nei primi 3 giorni le attrazioni e luoghi per me imperdibili, associandoli per comodità di vicinanza e dando la priorità a ciò che per noi è il top.

Tutte le tappe sono adatte anche a famiglie con bambini.

New York cosa fare in 7 giorni

 

  • Passeggiata per le vie di Manhattan- Times Square- visita alla New York public Library e Rockefeller Center/ Empire State Building

Conoscere New York è anche vagare fra le tante vie di Manhattan, percorrendo la Quinta per lo shopping, arrivando a Times Square, illuminata giorno e notte da tantissimi pannelli pubblicitari, passeggiando per Avenue Broadway e le vie adiacenti e mangiando un hot dog nei tanti chioschi per la strada.

Tappa fondamentale in un viaggio nella Città che non dorme mai è la salita in uno dei suoi altissimi grattacieli.

Salire sul Top of the Rock vi permetterà di avere una stupenda visuale dall’alto (da fare assolutamente la sera) e soprattutto di ammirare Central Park e rendersi conto della sua grandezza!

In inverno di fronte al grattacielo verrà allestito un bellissimo albero di Natale e la suggestiva pista da pattinaggio, in autunno sarà un tripudio di arancione con le decorazioni di Halloween.

 

In alternativa potrete scegliere di salire sull’Empire, si può salire fino al 86° piano o fino al 102° piano. Il costo per salire al 102esimo piano aumenta. I bimbi sotto i 6 anni non pagano.

Dato il costo importante della visita al Rockfeller o Empire noi vi consigliamo di sceglierne solo uno, e fra i due, per noi, il più suggestivo è Top of the Rock, da qui la vista su Central Park è da togliere il fiato.
Molto carina anche una visita gratuita alla New York Public Library, la celebre biblioteca sulla 5th, teatro di molti film, nella sezione children troverete anche i peluche che hanno dato vita a Winnie the Pooh.

Dietro alla Biblioteca si trova un piccolo parco, Bryant Park, un piccolo polmone verde con panchine, fontane e bar, che già a fine ottobre ospita un mercatino di Natale con bancarelle e pista da pattinaggio.

  • Central Park e Museo di Storia Naturale

Central Park è un luogo magico, è proprio un polmone verde circondato dai grattacieli, capace di emanare una strana sensazione di pace e serenità. Si possono fare tantissime attività: un bel giro in barca sul lago, affittare le biciclette, correre tranquilli sulle sue stradine, fare un pic nic, mangiare un hot dog, se avete fortuna ammirare le riprese di qualche film e osservare i tanti scoiattoli che abitano il parco. I bimbi possono giocare nei suoi numerosi playground (tutti indicati nelle cartine sparse per il parco).

Entrate dalla 6th Avenue, fate una passeggiata sulla via principale fino a Conservatory Water, nelle vicinanze troverete la statua Alice in the Wonderland,  arrivate poi a The Lake, qui potrete affittare una barca, e continuate fino al Belvedere Castle, qui potrete fare una breve deviazione verso il Museo di Storia Naturale.

 

 

 

 

 

Il Museo di Storia Naturale si trova vicino alla parte ovest di Central Park, all’altezza della 79th. Il museo è veramente molto interessante: dalla sezione dedicata ai dinosauri, dove si possono ammirare tantissimi scheletri, compreso quello del terribile Tyrannosauro Rex, si passa a vedere la riproduzione di un’enorme balena o a conoscere come si sono evolute le scimmie. Si possono osservare le riproduzioni di tantissime specie di animali e conoscere il loro habitat o scoprire antiche civiltà. Un museo veramente istruttivo e coinvolgente anche per bimbi piccini, qui è stato anche girato il film Una notte al Museo.

Se al termine della visita avrete ancora tempo ed energie potrete rientrare le parco e dirigervi verso est e verso i giardini del Metropolitan Museum, la cui entrata è sulla 5th Ave, incrocio con la E 82nd St.

  • World Trade Center e Ponte di Brooklyn

Visitare Ground Zero è sicuramente un’esperienza forte nel ricordo di quell’undici settembre 2001 che tutti ricordiamo bene.
Noi, vi consigliamo un giro intorno al 9/11 Memorial e la salita sul One World Observatory,  fino al 102esimo piano. Dall’ascensore si possono osservare suggestivi giochi di immagini che presentano la storia di New York e della torre, dall’osservatorio si gode poi di un bellissimo panorama sulla città (i bimbi sotto i 6 anni non pagano). Vicino alla torre si trova anche il museo in ricordo dell’undici settembre che noi, data la sensibilità dei nostri bimbi, abbiamo preferito non visitare e le piscine sulle quali sorgevano le torri gemelle…un luogo di forte impatto emotivo.

Intorno a Ground Zero e in Albany Street si possono fotografare vari murales che ravvivano le facciate delle case e dei containers dei lavori intorno all’area.
Da Ground zero si può raggiungere in 15 minuti a piedi il Ponte di Brooklyn, noi l’abbiamo percorso tutto.New York
Alla fine del ponte abbiamo preso il sottopasso e girato a sinistra, percorrendo tutta la via, arriverete nel Brooklyn Bridge Park. D’obbligo una bella passeggiata sul lungofiume, stupenda la luce al tramonto per fare fotografie, una pausa al parco giochi con vista sul ponte e qualche giro sulla giostra dei cavalli, Jane’s Carousel. Qui è situato il quartiere Dumbo, ricco di edifici in stile commerciale e gallerie d’arte, e che permette, costeggiando il fiume Hudson, di godere di una bellissima vista su Manhattan e il suo Skyline.

  • Ellis Island e Statua della libertà

Una visita alla famosa Statua della Libertà è d’obbligo, la traversata in traghetto per raggiungerla appassionerà anche i bambini e si godrà di una bella visuale della terra ferma.

Vicino alla Statua della libertà c’è un isolotto, Ellis Island, qui una volta arrivavano con grandi navi tutte le persone che volevano entrare in America. I passeggeri sbarcati venivano controllati e ammessi o respinti. Da vedere il suggestivo Museo dell’immigrazione, per noi, pronipoti di immigrati, è stato molto emozionante cercare il nome del parente che aveva provato a perseguire il sogno americano.

Se non volete prenotare il classico giro alla Statua della libertà potrete scegliere un’opzione alternativa e gratuita, soprattutto se il tempo di visita è poco e non amate fare lunghe code alle attrazioni. Vicino a Battery Park si trova il Staten Island Ferry dal quale partono traghetti ogni trenta minuti circa per Staten Island. La tratta passa proprio di fianco alla Statua della libertà e permette di godere di una bella vista sul Skyline e  sul Financial Distrect, a costo zero!

  • Coney Island (luna park e spiaggia)

Pronti ad un’esplosione di colori, di divertimento e svago?! Allora tappa d’obbligo è una visita a Coney Island.
Coney Island si trova a Brooklyn sulla Surf Avenue, a circa 40 minuti da Manhattan, c’è il tipico luna park americano che abbiamo visto in molti film: tantissime giostre, molte ancora di legno, la ruota panoramica, le montagne russe, il lungomare con bar e di fronte un’ampia e pulita spiaggia.
Sicuramente il posto perfetto dove trascorrere una giornata divertente e rilassante con i bambini fra giostre, passeggiate sul lungomare, un bel tuffo nel freddino oceano, prima di aver gustato un buon hamburger o hot dog direttamente sulla spiaggia.
Facilmente raggiungibile da Manhattan con la metro, in estate, di venerdì sera, c’è anche uno stupendo spettacolo pirotecnico. Oltre il luna park, nei dintorni si trova il New York Aquarium e Nathan’s, una tavola calda dove potrete mangiare l’autentico hot dog considerato tra il migliore al Mondo.

  • Intrepid Sea Air Space Museum e Roosvelt Island.

Roosvelt Island è una piccola isola nell’East River di New York, per raggiungerla si può utilizzare un comodo e scenografico Tramway, avete presente quello rosso nel film di Spiderman?! Ecco quello. Si prende alla fine della east 59 street quando incrocia la Second Avenue, costa una normale corsa di metro, sull’isola potrete fare una bella passeggiata sul lungo fiume.

The Intrepid Sea, Air & Space Museum è un museo di Storia marittima e militare e si trova presso il Pier 86 sulla 46th street, raggiungibile dalla zona di Times Square in 15 min a piedi. Con il biglietto potrete visitare la portaerei, esternamente ed internamente, il sommergibile e l’area Space con l’Enterprice Space Shuttle, ad ottobre 2018 tale area era chiusa per manutenzione.

  • Shopping, Sport e varie

Una giornata dedicata allo shopping è sempre una bella idea :).

La via dello shopping firmata la trovate sulla Fifth Avenue, con un giretto da Tiffany, consigliata anche una visita di rito al Century 21, noi troviamo comodo quello vicino a Ground Zero sulla Church Street o un giro da Macy’s noi preferiamo quello a Jersey City nella zona di Newport, 20 Mall Dr E, meno affollato e con tasse minori.

Vi consigliamo una tappa poi a Hoboken nel New Jersey, è facile da raggiungere con la Path, si può prendere nella 33nd street o al Wtc seguendo le indicazioni Path New Jersey, ed è una cittadina carina situata di fronte a Manhattan. Qui si trova Carlo’s Bakery of Cake Boss, la pasticceria resa famosa dalla serie tv The Cake Boss. Il Boss delle torte è infatti girata nel negozio che si trova a Washington Street 9, qui si può mangiare un delizioso cupcake e con un po di fortuna conoscere un appartenente alla famiglia Valasco. All’interno del negozio ci sono dei tavolini per gustare i dolci o bere un caffè, i prezzi sono assolutamente normali e i dolci veramente buoni! Ma Hoboken è anche la città natale di Frank Sinatra e sul suo lungo fiume la vista sullo Skyline di Manhattan e sulla Freedom Tower è veramente ottima e magica di notte tutta illuminata.

New York è anche il luogo perfetto per vedere una competizione sportiva, noi abbiamo assistito ad una partita Nba di Basket e l’abbiamo trovata strepitosa, esilarante, assolutamente un’esperienza da fare.

La partita non è stata una semplice gara sportiva ma un vero e proprio show, musica con deejay, balletti acrobatici nei vari time out, un clima festoso e coinvolgente. Noi abbiamo assistito ad una partita dei Brooklyn Nets al Barclays a Brooklyn. Abbiamo scelto questo centro rispetto al Madison Square per i costi dei biglietti decisamente più contenuti, 27 dollari a testa, abbiamo comprati i biglietti on line, stampato la ricevuta e ritirati i biglietti allo stadio il giorno della partita.

Ma New York offre veramente ancora molto di più, per conoscere altre informazioni, costi e chicche scoperte nei nostri viaggi continuate a seguirci, iscrivetevi al blog o ai nostri social!

Se volete organizzare un viaggio in autonomia negli States leggete il nostro articolo  come organizzare un viaggio negli Stati Uniti

Francesca

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: